La U13 Elite chiude la stagione

Junior Casale – Lettera 22 61 -25
(19-4, 33-14, 55-19)
L22: Angela 4, Bellei 2, Pistelli 2, Gatto, Robino, Ambrosino, Biava, Alberton 2, Coi 3, Ferrero 4, Ravera Chion 6, All. Degano

Lettera 22 – Kolbe 63-38
(16-16, 28-21, 44-32)
L22: Angela 5, Domenighini 2, Pistelli 13, Cannistraci, Bellei 2, Robino, Ambrosino 4, Biava 7, Alberton 3, Coi 11, Ferrero 4, Ravera Chion 12. All. Degano

Una sconfitta ed una vittoria concludono il campionato Under 13 Elite dei letterini 2003.
Nella partita di Casale gli eporediesi rimangono vittime del maggior tasso tecnico e fisico degli avversari, ma soprattutto di numerosi black-out che permettono ai padroni di casa di concretizzare numerosi break che mettono in ghiaccio il risultato finale. Si vedono buone cose su entrambi i lati del campo nei momenti di luce, buone scelte, buona circolazione della palla e attenzione difensiva. Nei momenti ormai famosi di “lato oscuro” invece i letterini appaiono come microcestisti alle prime armi alle prese per la prima volta con un pallone da basket … anche se sembrano giocare più che altro con la “palla pazza che strumpallazza” !!!
L’ultima partita stagionale vede invece i letterini superare con qualche patema di troppo nel primo tempo i pari età del Kolbe Torino. Partenza caratterizzata da buon gioco letterino MAI concretizzato con qualche punto, nemmeno per sbaglio, gli ospiti giocano la loro partita e si resta punto a punto fino a metà secondo quarto: all’improvviso i letterini vedono la luce e piazzano il primo parziale nel punteggio. Nel secondo tempo gli eporediesi giocano con maggiore convinzione e aumentano sempre di più il divario nel punteggio riuscendo a togliersi di dosso un po’ di paura di fare e mostrando anche un discreto gioco da vedere.

Si chiude la stagione al 23° posto. Rimane un po’ di rammarico per qualche punto buttato via nella prima fase che ha relegato i letterini al sesto posto in classifica invece del quarto, cosa che avrebbe permesso di lottare nella seconda fase per una posizione di classifica migliore. Ma peccato anche per una serie di prestazioni rivedibili anche nel girone finale. Ad ogni modo annata da considerarsi positiva per la crescita del gruppo sotto molti punti di vista. Work in progress !!!