Salvi!!!

La Rgi Lettera 22 conquista ancora una volta la permanenza in Serie C. Battuto il Rouge et Noir Aosta nella quinta e ultima partita della serie: 70-57 il finale, in una gara che gli eporediesi hanno fatto propria alla distanza. La serie è finita 3-2, andata di pari passo con il fattore campo. Ieri i letterini sono stati bravi a non disunirsi dopo il buon avvio dei valdostani, così come erano stati bravi a mantenere la concentrazione dopo le due partite perse in Valle. Un grande risultato per coach Paolo Cossavella, il suo staff e la società, ottenuto con una squadra rifondata da capo durante l’estate e basata sulla formazione Under 19.
 Trentottesima partita stagionale per entrambe le formazioni. Si decide davvero il campionato, e non manca nessuno. Burrone rientra tra i convocati letterini, Chenal ovviamente è presente tra gli ospiti. C’è tanto pubblico, crescente nel corso della gara. E c’è anche tanto caldo. Buon inizio letterino, ma due recuperi, tre rimbalzi in attacco e due falli subiti in 90″ non fruttano nulla. De Riccardis la sblocca dalla lunetta, poi Ivrea alza i ritmi per il 7-2 al 4′. Aosta chiude l’area, Ramella e soci non corrono più e al 6′ è 7-11 (parziale di 9-0 esterno). Due falli commessi per Ramella e Fancelli: letterini tenuti in vita dai rimbalzi in attacco e dai molti errori dalla lunetta degli ospiti (13-16 al 10′). Aosta riparte con i tre lunghi e costruisce il primo vantaggio serio (13-23 al 12′), chiudendo l’area e comandando i rimbalzi fino al terzo fallo di Polin. Partita bloccata e tanti contatti non sanzionati. Ramella sblocca i letterini con un canestro più libero trasformato (20-27 al 18′), seguito da una schiacciata a difesa schierata di Tampellini: alla pausa è 24-29. La gara riprende subito a ritmi alti: Tampellini e Ramella rispondono alla tripla di Gasperin, poi Aosta passa a zona e viene punita ancora da Tampellini da dentro l’area (34-35 al 22′). Aosta si aggrappa a Chenal, mentre i letterini continuano a trovare buone soluzioni con la zona e vanno avanti con un canestro in entrata di Stodo e una tripla dall’angolo di Tampellini (46-41 al 26′). Gli ospiti cambiano ancora difesa e impattano dalla lunetta con De Riccardis (46-46 al 28′), ma gli eporediesi sbagliano troppo da sotto. Fancelli ne fa sette in fila per il 53-51 dell’ultima pausa. La buona difesa di squadra su Chenal inizia a dare i suoi frutti e i letterini lentamente allungano fino al +9 (62-53 al 35′), ma la partita è ancora lunghissima. Chenal è stanco, i suoi compagni sbagliano alcuni tiri piazzati e dalla lunetta e il vantaggio letterino tocca la doppia cifra.  

 Quando mancano 60″ è +11 e gli eporediesi possono (finalmente) far partire i festeggiamenti, quasi dieci mesi dopo il raduno estivo. Finisce con tutta la squadra a esultare sotto la tribuna, battendo le mani a ritmo sui cori dei ragazzi delle giovanili, tifosi per una sera.

Finale Play-Out
Gara 5
Rgi Lettera 22-Rouge et Noir Aosta 70-57
(13-16, 24-29, 53-51)
Rgi Lettera 22: Ferraris 2, Gillio Tos, Monfroglio, Tampellini 12, Cambursano 18, Stodo 15, Burrone, Ramella 13, Fancelli 8, Castello 2, Tahir, Saccomani ne. All. Cossavella
Rouge et Noir Aosta: De Riccardis 14, Gasperin 12, Polin 1, Chenal 25, Cosentino 5, Kratter ne, Dian ne, Maglione, Capriglione ne, Marsilio. All. Ranuzzi
Serie: 3-2