Suicidio sportivo per le letterine Under 15 nella finale di Coppa Piemonte. Sempre avanti per 39’, le eporediesi vengono superate per la prima volta nell’ultimo minuto di gara, per poi venir condannate alla sconfitta da una bomba a tabella scagliata da 8 metri allo scadere. A camminare sull’orlo del precipizio, prima o poi ci si cade dentro, e questa volta le ragazze vi ci sono buttate. Gli errori al tiro, le palle perse regalate ogni volta che si tentava l’allungo, le distrazioni nei momenti clou, i falli “poco intelligenti” che hanno costretto alla panchina chi stava guidando la squadra, la paura e l’ insicurezza: questa volta le letterine vengono sconfitte. Si continuano a manifestare, nel bene e nel male, le caratteristiche della squadra: ampi momenti di bel gioco e carattere, alternati a inspiegabili minuti di delirio cestistico immotivato’; a ottime cose su entrambi i lati del campo seguono palloni persi banalmente, regali che non si possono fare alle avversarie, brave a punire sempre le eporediesi. Nel fine settimana si va a Novara per la decisiva gara 3: necessaria una prova di orgoglio, con la speranza che il tempo dei regali sia finito.

Finale 5º Posto
Gara 2
Lettera 22-Stars Novara 45-48
(6-4, 21-19, 37-31)
Lettera 22: Celleghin 4, Caserio 8, Moia, Abrate, Gennari 3, Maffei 2, Bottazzini 15, Rappo, Quarisa 4, Marcoccio 9, Faure. All. Degano
Stars Novara: Gariboldi 3, Deangelis 15, Capella 2, Codini 11, Da Conceicao, Ansu, Rey 8, Pregnolato, Michelini, Bertelegni, Leone 6. All. Tomatis
Serie: 1-1