Si chiude con due vittorie ed una sconfitta allo Jamboree provinciale la stagione degli Esordienti Regionali 2003, risultati che contribuiscono alla vittoria della manifestazione da parte del proprio JamboTeam. Giornata intensa: tre partite e tante ore insieme per una bella giornata, l’ideale per cementare ancora di più il gruppo.
Partita mattutina contro Venaria. E’ la terza volta che si incontrano queste squadre nel corso della stagione, ed anche questa volta il risultato va a favore dei letterini per soli due punti. Partita di alti e bassi: eporediesi sempre avanti nel punteggio, più volte sopra la doppia cifra in maniera abbastanza agevole. Nel finale, però, la “paura di vincere” ha la meglio e i letterini smettono completamente di giocare, permettendo ai ragazzi di Venaria di tentare la clamorosa rimonta.
Pausa pranzo per una pizzata tutti insieme (chiediamo scusa ad un nostro giocatore per non aver chiesto “al commesso delle pizzeria di mettere l’NBA al posto del calcio in tv”), giusto il tempo di correre in palestra (incrociando per strada “il pulmino del Chievo” che si avvicina all’Olimpico per la sua partita contro il Toro) e di nuovo in campo per la seconda partita, questa volta contro il CUS Torino. Definire “partita” quello che si è visto è un enorme complimento. L’avversario è tosto e fisicamente superiore ai nostri nani letterini, il pranzo ancora da digerire sicuramente ha influito moltissimo sulla non-prestazione, ma probabilmente la grinta e la voglia di giocare sono rimaste in pizzeria. Risultato: un cappotto di più di 30 punti e tutti a a cercare un digestivo in vista dell’ultima gara.
Un’oretta di pausa e via con la terza ed ultima partita del girone, questa volta contro l’Eridania. La lenta digestione dei letterini sembra aver portato a termine il suo lavoro ed in campo si vede decisamente una squadra diversa. Pur senza fare una prestazione da ricordare, i ragazzi danno tutto quello che hanno in campo, commettono come sempre troppi errori ma, a differenza di quanto visto nella partita precedente, almeno lottano e ci provano sempre. Fino ad un paio di minuti dalla fine tutto bene: +14 e partita virtualmente chiusa. Peccato che, come al mattino, si spenga completamente la luce e si cerchi in tutti i modi di far rientrare nel punteggio la squadra avversaria. Per fortuna l’intento letterino non si concretizza e così si ottiene la seconda vittoria della giornata.