Letterine 2000 sconfitte a Omegna nella prima partita del girone di ritorno del campionato U15. Avanti nel punteggio per più di tre quarti, le eporediesi, in soli otto elementi a causa di malattie e impegni famigliari, crollano nel finale quando la fine della benzina e i falli personali hanno la meglio. Fino a quando l’ossigeno è arrivato al cervello delle letterine si son viste buone cose in campo su entrambi i fronti. Buon apporto anche da chi di solito dispone di meno minuti in campo, scelte di gioco spesso ragionate e non improvvisate, difesa quasi sempre attenta. Come sempre rimangono troppi i punti persi per strada, punti che avrebbero permesso una gestione un pò più serena delle forze a disposizione nella seconda parte di gara, e i momenti di delirio cestistico che regalano alle avversarie insperati punti facili.

Il secondo tempo si apre con alcuni falli di troppo da parte delle ragazze ospiti, rotazioni forzatamente quasi inesistenti e recupero delle padrone di casa. Negli ultimi dieci minuti le eporediesi lottano per qualche minuto, poi mollano e lasciano scappare l’Azzurra fino alla vittoria finale. Se da un lato la prestazione può essere considerata positivamente vista la situazione numerica e “influenzata” di parte del gruppo, dall’altro è stata l’ennesima occasione persa di fronte ad un avversario decisamente alla portata. Un pizzico in più di autostima e di voglia di lottare non sarebbero male, soprattutto dopo quanto visto nel girone di andata, dove le letterine hanno dimsotrato di poter ambire a qualcosina in più rispetto a quanto ottenuto.

Azzurra VCO – Rgi Lettera 22 55-45
(10-16, 22-29, 33-33)
Azzurra VCO: Frangioli, Bionda 4, Rossi, Molteni 15, Cavestri, Rossa 2, Romerio, Postizzi 8, Tringheri 6, Nobili 6, Pontiroli 12, Galioto 2. All. Bertoli
Lettera 22: Caserio 4, Moia, Abrate 3, Doria 7, Bottazzini 16, Rappo 6, Marcoccio 8, Faure 2. All. Degano