Pronti, via! Tutto facile per Ivrea, gioco fluido, difesa che non concede nulla agli avversari e lancia in velocità i ragazzi che, trovano canestri facili, sia da vicino che dall’arco. A metà del secondo periodo si è sul 30-12 per la Lettera 22! Poi, senza un motivo plausibile, gli eporediesi cominciano a giocare con il fioretto: zero intensità, zero contatti, zero ritmo in attacco. All’intervallo si va sul +13. Dalla panchina si prova a far capire che, per portare a casa la partita, bisogna tornare ad avere voglia di uscire dal campo con quel che livido in più e con aggressività anche davanti: va bene, si scherzava! Terzo e quarto quarto con più airball che palloni che toccano il ferro, difesa in balia di un attacco non proprio irresistibile e 36 punti subiti. Meno tre, tutti a casa e Settimo che, con il cuore, merita di vincere! Parla coach Cossavella: “Se l’esperienza mi ha insegnato qualcosa, sono sicuro che i ragazzi già da domani saranno in palestra carichi a molla per cancellare al più presto la figuraccia, magari già da sabato a Fossano con la C2!”.

Sea Settimo-Rgi Lettera 22 56-53
(8-17, 20-33, 39-39)
Rgi Lettera 22: Aronica 12, Gillio Tos 4, Morando 4, Tampellini ne, Montauti 2, Saccomani 4, Monfroglio 5, Danesi 6, Strumia 2, Castello ne, Ferraris 2, Franchetto 12. All. Cossavella