Pall. Saluzzo-Rgi Lettera 22 68-40
(10-9, 38-19, 50-32)
Pall. Saluzzo: Francese 5, Costamagna 7, Bonatesta 7, Maccagno 13, Sartorio, Mina 7, Supertino, Cirla 7, Zuccarelli 4, Ghiglione 4, Testa 5, El Kihel 9. All. Perlo
Rgi Lettera 22: Montauti, Gillio Tos 2, Monfroglio, Tampellini 5, Cambursano 2, Saccomani 2, Burrone 7, Ramella 12, Fancelli 9, Castello, Tahir, Franchetto 1. All. Cossavella

Non è ancora giunto il tempo del raccolto. Peccato. Per oltre un quarto e mezzo gli eporediesi giocano meglio dei padroni di casa, li costringono a cambiare più volte difese, creano tanti tiri aperti e tante possibilità di contropiede: ma non fanno davvero mai canestro. Dispiace, perché i ragazzi ci mettono l’anima, sono tosti in difesa, fanno le scelte giuste in attacco. Ma faticano a trasportare le qualità realizzative dall’allenamento alla partita. Serenità, tranquillità, coraggio: sbagliare un tiro non è la fine del mondo e non deve diventare un problema per nessuno dopo tre giornate di campionato. Cala la fiducia in attacco, diventa più difficile restare concentrati per 24″ dietro: Saluzzo allunga nel finale del secondo quarto e fa propria la partita.